Cerchi buoni programmi per canzoni e musica?

Vuoi migliorare la capacità del tuo computer di riprodurre musica?

Sei un DJ alla ricerca di programmi DJ avanzati? La categoria “Programmi musicali” fornisce revisioni complete e dettagliate di una vasta gamma di programmi musicali consigliati, gratuiti oa pagamento.

Una selezione di programmi consigliati che supportano la gestione dei brani del computer e miglioreranno la qualità del suono e il controllo del contenuto musicale. Programmi come Winamp, FreeRip per i download e altro ancora

“Qual è il miglior programma musicale da realizzare” o “quali sono i programmi musicali che dovrei usare” è una domanda che ricevo sempre e ogni volta la mia risposta è la stessa: quella che conosci tu meglio ancora, lo padroneggi e ha tutti gli strumenti necessari per realizzare la produzione che desideri.

Superando l’ambiguità della risposta ovviamente che alcuni sono più complessi altri sono più semplici, alcuni si impara più facilmente altri piuttosto faticosamente, ma credimi letteralmente se l’idea, la composizione, i testi, la voce, gli strumenti e gli strumentisti sono ciò che il resto deve essere davvero una questione di sfumature.

Si deve capire fin dall’inizio che in qualsiasi microfono, preamplificatore, processore e infine programma musicale, creazione di musica, registrazione, DAW, parti di prodotti software o so cosa … SE METTETE MERDA ALLA FINE AVRETE MERDA CON EFFETTI possibilmente corretti, arrangiati, equalizzati, compressi, processati, mixati, masterizzati MA TUTTA MERDA.

Ma se sono all’inizio in termini di musica, composizione e produzione quale programma o programmi per fare musica dovrei considerare ???

E quando la persona che mi ha chiesto mi ha detto che ha cercato in rete e che Audacity è un’opzione, questo è stato il momento in cui ho fatto una ricerca su Google: “programma musicale”, “programmi musicali”, ” quale software viene utilizzato in studio ”e quello che ho trovato rientra perfettamente nella categoria. Da qui l’elenco sottostante che comunque non è un top ma un punto di vista.

 

I programmi di produzione musicale più utilizzati e implicitamente migliori al momento
Dovremmo chiamarle DAW perché è quello che sono dopotutto, e anche la traduzione di “programma musicale” o “fare musica” è incompleta e soprattutto stupida.

In ogni studio, oltre a strumenti, controller midi, schede audio, microfoni, compressori e altri gadget, una cosa è essenziale, una DAW.

DAW o digital audio workstation, è un programma per computer che collega tutto questo, è la piattaforma dove registrerai note sonore e midi, mixandole ed esportandole in formato audio.

Ecco un elenco di DAW che puoi provare gratuitamente prima di decidere di acquistare. Sarai anche in grado di scegliere tra le attrezzature in base alle DAW fornite con quel pacchetto.
Se vuoi testare il flusso di lavoro e vedere se ti piace l’interfaccia Logic, Garangeband è il modo migliore per provare tutto questo.

Assomiglia molto a Logic, il modo in cui funziona, l’interfaccia grafica, anche alcuni strumenti sono presi in prestito da essa ed è gratuito sia su computer / laptop che su iPhone / iPad.

Ti dà un punto di partenza per imparare la produzione musicale, lavorare con il MIDI, mixare e registrazioni multi traccia di strumenti e voci.

Puoi installarlo direttamente dall’AppStore, viene fornito in bundle con strumenti virtuali e una banca di suoni.

– La DAW più facile da usare e intuitiva

– Può essere utilizzato sia sul computer che sul telefono o tablet

Contro
– Disponibile solo per i possessori di Apple
Pro Tools First è una versione semplificata del software Pro Tools di Avid e include lo strumento virtuale Xpand! 2 e il campionatore UVI Workstation 3.

La variante “First” è la stessa che viene fornita in bundle con alcune schede audio o controller e ti dà la possibilità di registrare fino a 4 canali contemporaneamente. Puoi anche creare progetti con un massimo di 16 canali che possono essere riprodotti simultaneamente. Hai 23 effetti e plug-in, tutto ciò di cui hai bisogno per le procedure di mix e master.

È gratuito, tutto ciò di cui hai bisogno è un account iLock (gratuito) per attivare la licenza generata appositamente nel tuo account Avid.

Pro
– È una versione gratuita del software mix e master più utilizzato.

– Molto simile al flusso di lavoro e all’interfaccia con ProTools.

Contro
– Alcune limitazioni, la più importante è relativa alla registrazione di un massimo di 4 canali e alla riproduzione di un massimo di 16.

– Ad un certo punto sarà necessario eseguire l’aggiornamento alla versione completa e questo è molto costoso.
Cakewalk mi sembra una delle migliori DAW gratuite, ha un valore di circa $ 600.

Una cosa da incolpare, è disponibile solo per gli utenti Windows, ma per altri c’è Garageband.

Se ti stai chiedendo perché suona familiare, è fondamentalmente un sonar Platinum rinominato.La differenza tra esso e ProTools sarebbe che non ha limitazioni, canali audio non militari, MIDI, strumento, loop o canali ausiliari, per progetto.

Tutti questi vantaggi e il modo in cui è strutturata l’interfaccia lo rendono il mio preferito, anche se lavoro su macOS. Ehi BandLab quando avremo una versione per macOS? Anche per soldi.

DAW gratuita più completa

Steinberg Cubase PRO
Leggermente più economico di Avid PRO TOOLS, soprattutto perché non esiste una pratica di abbonamento annuale, ma altrettanto buono, altrettanto complesso e completo sarebbe il PRO Cubase di Seinberg. Il grande aggiornamento dalla versione 10 a cui si aggiungono le recenti modifiche dalla 10.5 hanno reso Cubase PRO un mostro di programma molto diffuso anche negli studi di registrazione.

Se dovessi fare un confronto tra Cubase e Pro Tools, direi che mi piace di più come Steinberg ha pensato per Cubase la parte creativa della produzione musicale mentre Pro Tools è migliore in termini di mix, master. Sia la registrazione che il montaggio mi sembrano la stessa cosa, e qui mi riferisco principalmente al flusso di lavoro. Tuttavia, le differenze che possono verificarsi in quest’area sono legate a cose e aspetti completamente diversi.

 

Anche Steinberg Cubase PRO non è un programma economico e non è facile da “imparare” ma è un’ottima alternativa a Pro Tools.

Ableton Live Suite
Progettato e costruito per essere estremamente facile da usare da artisti e non da tecnici, maestri del suono, ingegneri del suono o vari guru, Ableton Live è semplicemente meraviglioso. Hai notato che insisto sulla creatività quando si tratta di produzione musicale ed è qui che Ableton Live eccelle.

È così facile da usare in questa parte artistica che puoi costruire uno spettacolo completo, puoi fare un pezzo dal vivo, sotto i riflettori, sul palco. E questo è un altro punto con cui Ableton LIVE ha vinto il mercato. Ovviamente l’altro software può facilmente gestire un setup LIVE PERFORMANCE, ma sembra che Ableton renda tutto molto più semplice e piacevole, soprattutto se si aggiunge uno dei tanti controller con cui se la cava così bene.

Perché la musica “moderna” e soprattutto la musica elettronica è esattamente ciò di cui hai bisogno.

FL Studio / Fruity Loops
Ed è così che arriviamo a FL Studio / Fruity Loops, che è uno dei programmi di produzione musicale più popolari, almeno per coloro che sono venuti qui da Google. Stavo scherzando, naturalmente.
Ma non stavo scherzando con Fl Studio, sì, ha un’interfaccia stupida, ma tutto è a portata di mano. Da qui l’amore. Penso che se ci riferiamo a un “programma beat” o “programma loop” FL Studio a.k.a. Fruity Loops è la scelta perfetta per oltre il 95% di coloro che vogliono entrare in questo mondo della produzione musicale. Ci sono buone probabilità che FL Studio sia la scelta perfetta se vuoi fare hip-hop o anche musica elettronica.

Il mio unico problema è che, da qualche parte, la produzione non dovrebbe limitarsi a mettere palline e linee e da questo punto di vista mi sembra che Fruity Loops ti attiri in un ecosistema dal quale sarà abbastanza difficile uscire. Altrimenti, ammetto che alla fine della linea ho ragione solo in minima parte quando vedo che moltissime canzoni dalle classifiche, dai trend, dalla radio e non voglio dire che solo la Romania sono fatte di palle fruttate.

Su altri programmi per fare musica o per registrare troppa poca attenzione
La mia opinione è che non abbiamo saltato nessun programma di cui non possiamo fare a meno quando si tratta di musica o produzione audio. Quelle sopra sarebbero le più importanti o più correttamente le più popolari e quelle che puoi trovare ovunque.

Ovviamente l’elenco potrebbe continuare e ricordo di sfuggita Propellerhead Reason (ottimo per la musica elettronica o qualsiasi genere che coinvolga i sintetizzatori), Reaper (eccellente per il montaggio ma anche irrealistico dal punto di vista della registrazione), Cakewalk Sonar (che inizio ha avuto), MAGIX Samplitude, Bitwig Studio, Presonus Studio One, MOTU Digital Performer o Harrison Consoles Mixbus.

Se necessario e vuoi tornare e continuare a scrivere questa serie con programmi ignorati o sottovalutati.
Ci sono alcuni vantaggi reali nel scaricare file audio MP3 o altri file audio direttamente sul tuo computer. Innanzitutto, puoi scegliere quale lettore musicale utilizzare, come iTunes, MusicBee o VLC. In secondo luogo, hai un maggiore controllo sulla tua raccolta musicale: servizi in abbonamento come Spotify e Apple Music aggiungono e rimuovono costantemente brani, il che significa che i tuoi preferiti possono scomparire dall’oggi al domani. Infine, è facile eseguire il backup della libreria musicale o condividere file musicali con i tuoi amici.

Con una vasta gamma di downloader musicali gratuiti, scegliere quello giusto dipenderà dalle tue esigenze. Ad esempio, se preferisci i torrent, il software giusto dovrebbe fornire download veloci e fulminei.

Altri programmi ti consentono di scaricare musica direttamente da YouTube o SoundCloud. Abbiamo testato e classificato i migliori programmi in circolazione in modo che tu possa concentrarti sull’espansione della tua libreria e sulla tua gioia.

Previous articleConsigli acquisto prima chitarra acustica
Next articleProgrammi per computer